29.09.2017 - 18.11.2017

GIOVANNI COPELLI
Amanti

Operativa Arte Contemporanea è orgogliosa di presentare Amanti, prima mostra personale di Giovanni Copelli negli spazi della galleria. Dopo L'Amore Vince Tutto, Eros Capitolino e Per Sempre, l’artista continua la sua esplorazione del tema dell'amore con Amanti, progetto con cui affronta e approfondisce la relazione tra gli amanti mitologico-leggendari Marte e Venere. Copelli si confronta con la tradizione filosofica neoplatonica rinascimentale, che identificava nell'unione tra le due divinità romane il potere dell'amore di risolvere le forze antagoniste in un circolo bilanciato e armonico, e trasforma lo spazio di Operativa nell'ala di un museo immaginario. Una ipnotica installazione fatta di pitture murali, maschere, frammenti di sculture e armature, che nel loro insieme raccontano un mondo perduto abitato da personaggi allegorici, introduce lo spettatore in un racconto e un’atmosfera fuori dal tempo, dove poter entrare e immergersi, e stabilire liberamente le proprie connessioni.

Giovanni Copelli (Reggio Emilia, 1989) crea dipinti e sculture partendo da un complesso vocabolario di “immagini affascinanti” dalle provenienze più diverse, nel tentativo di mappare i percorsi che le collegano e che ne stabiliscono i significati. Nelle sue opere sono riconoscibili temi e personaggi derivanti dal mito e dall’archeologia, dalla tradizione artistica e dalla cultura popolare. Attualmente vive e lavora a Reggio Emilia. Ha conseguito un master in Teoria dell'Arte Contemporanea alla Goldsmiths University di Londra nel 2015. Ha collaborato a progetti curatoriali e collettivi tra cui Viva l'Italia, Museo Archeologico, Bologna (2017). Nel 2011 è tra i fondatori dello spazio indipendente INTERNO4 a Bologna e nel 2015 dell'organizzazione Preliminary Group. Tra le mostre personali più recenti: Per Sempre, Edicola Radetzky, Milano (2017), L'Amore Vince Tutto, Dimora Artica, Milano (2016) e Eros Capitolino, Una Vetrina, Roma (2016).

Operativa Arte Contemporanea is proud to present Amanti, the first solo show by Giovanni Copelli in the gallery space. Following L'Amore Vince Tutto, Eros Capitolino and Per Sempre, Copelli continues exploring the subject of love through Amanti. The project faces and expands on the relationship between the mythological lovers Mars and Venus. During the Renaissance, the Neoplatonic philosophical tradition identified the love of the two Roman gods as the power to solve the negative forces into a cycle of balance and harmony. Countering this philosophical tradition, Copelli transforms the gallery space into an imaginary museum. An hypnotical installation made of mural paintings, masks, fragments of sculptures and armours tells tales of a lost world, inhabited by allegorical figures. The exhibition introduces the viewer into an out-of-time atmosphere, where one can enter, dive into, and freely establish connections.

Giovanni Copelli (Reggio Emilia, 1989) makes paintings and sculptures starting from a complex vocabulary of "fascinating images" of different backgrounds, in an attempt to map the paths that link and define their meanings. In his works are recognizable themes and characters originated from myth and archeology, artistic tradition and popular culture. He currently lives and works in Reggio Emilia. In 2015 he took a Master in Contemporary Art Theory at Goldsmiths University in London. He cooperated in curatorial and collective projects such as Viva l'Italia, Museo Archeologico, Bologna (2017). In 2011 he was one of the founders of the independent space INTERNO4 in Bologna and in 2015 he founded Preliminary Group. Among the most recent solo exhibitions: Per Sempre, Edicola Radetzky, Milano (2017), L'Amore Vince Tutto, Dimora Artica, Milano (2016) and Eros Capitolino, Una Vetrina, Roma (2016).